Apple Shake

Ξ 199 visualizzazioni Ξ I commenti sono disabilitati

[Shake] Nodo ROTOSHAPE (Rotoscoping) – Parte 2

posted by briciola.bixio

RIEPILOGO SINTETICO ED ESEMPI SUL LEGAGGIO DI NODI E FLUSSI DI NODI (CON IL NODO ROTOSHAPE) TRATTATI IN QUESTI 2 TUTORIAL.
Di Nodi ROTOSHAPE se ne possono utilizzare quanti se ne vuole in un progetto, ma la disposizione ed i principali sistemi di legaggio sono 2.

  • 1) Direttamente come traccia in maschera con un’immagine (legato al controllo Nodo M).

[Shake] Nodo ROTOSHAPE (Rotoscoping) - Parte 2

  • 2) Liberi all’interno di un flusso.

[Shake] Nodo ROTOSHAPE (Rotoscoping) - Parte 2

In ambedue i casi non ci sono limitazioni nel loro utilizzo simultaneo con gli altri nodi.

A seguire un semplicissimo esempio di video composizione con i livelli realizzato utilizzando gli strumenti del Nodo ROTOSHAPE.
Questo per ragioni espositive è sicuramente il meno articolato sia nell’uso dei legaggi e flusso dei Nodi e ovviamente di risultati.

  • Si utilizzano due copie di un contributo grafico identiche a cui si lega un Nodo ROTOSHAPE per effettuare uno scontorno.
  • Poi per sovrapporre gli scontorni effettuati si utilizza un semplice Nodo MULTILAYER.
  • In più c’è un Nodo ROTOSHAPE (il Rotoshape5 in basso a destra) utilizzato per creare la luce dei fari.

Nello screenshot c’è una visualizzazione dei legaggi.

[Shake] Nodo ROTOSHAPE (Rotoscoping) - Parte 2

Di seguito lo screenshot che mostra il risultato in videocompositing con il semplice uso di due ROTOSHAPE.
In pratica, una traccia per poter sovrapporre l’acqua nella sequenza ed una traccia della sagoma dell’albero da sovrapporre nuovamente all’acqua.

[Shake] Nodo ROTOSHAPE (Rotoscoping) - Parte 2

Di seguito un’altro semplice esempio di flusso di legaggio usando un video di base, il Nodo con il nome Master.
Di questo se ne fanno due copie (CTRL – C e CTRL – V) rinominate in copia per esplosione e copia pezzo di elicottero che vola.
Ora ad ambedue va legato un Nodo Rotoshape che si utilizza per effettuare gli scontorni sia di un pezzo dell’elicottero che poi faremo staccare, sia di una esplosione che avviene poco più avanti e che poi modificheremo cromaticamente per adattarla e simulare l’esplosione dell’elicottero.
Una volta effettuate le operazioni di scontorno ed aggiunti altri nodi di modifica (Move, Lookup, Brightness, etc.), si sovrappone al video iniziale Nodo MasterMULTILAYER. tramite un Nodo

In pratica nel Multilayer di default succede questo: ciò che è legato a sinistra del Nodo Multilayer è in sottoposizione rispetto a quello che è legato dopo a destra.

L’ordine è questo (aiutatevi con lo screenshot successivo):

  • Nodo Master.
  • Nodo con la maschera di esplosione (copia per esplosione) che chiaramente precede il pezzo di elicottero in quanto è sottoimposta (è da questa deflagrazione che si distacca il pezzo).
  • Nodo con la maschera di pezzo elicottero (copia per pezzo elicottero che vola).
  • Il puntatore del mouse indica l’uscita del Nodo Multilayer (nello screenshot è mostrato come legare i nodi)

    [Shake] Nodo ROTOSHAPE (Rotoscoping) - Parte 2

    Pagine: 1 2 3 4 5 6 7

    Condividi Questo Articolo

    User Profile

    User Name: briciola.bixio

    Iscriviti alla nostra Newsletter

    Iscriviti alla nostra Newsletter

    Per iscriverti e restare sempre aggiornato su tutte le nostre novità è sufficiente inserire il tuo indirizzo email qui di seguito. Ti verrà inviata una mail per confermare la tua iscrizione.

    Video