Fai Da Te (Ripresa)

Ξ 977 visualizzazioni Ξ I commenti sono disabilitati

[Ripresa] SimpleSteadi (by Spirit74) – Steadicam per principianti 2

posted by spirit74

Qui la prima parte del tutorial.

IMPORTATE
Ne l’autore ne VideoMakers.net ed il suo Staff si assumono alcuna responsabilità su danni diretti o indiretti a cose o persone causati dall’utilizzo di quanto riportato in questo tutorial.
Quanto scritto è esclisivamente a scopo didattico e l’eventuale messa in opera del progetto è a totale rischio e pericolo dell’utente.

CENNI TEORICI
Il corretto bilanciamento che determina il buon funzionamento di una qualsiasi Steadicam può sembrare a prima vista ostico e complesso, ad una analisi più attenta, si nota invece che, la legge fisica che governa il sistema in esame può essere descritta mediante un principio relativamente semplice e se vogliamo addirittura intuitivo.
Si tratta in effetti dell’antico sistema della bilancia a Bracci.

[Ripresa] SimpleSteadi (by Spirit74) – Steadicam per principianti 2

Questa bilancia, di tipo classico, è costituita da un giogo che viene diviso in due bracci mediante un punto di perno detto fulcro.
Cercherò di spiegarmi al meglio mediante alcuni esempi pratici e qualche calcolo di esempio.
Le tre immagini che seguiranno dovrebbero mettere in risalto le similitudini ed analogie tra i due attrezzi.

Se immaginiamo di avere a disposizione una bilancia a bracci identici (esempio descritto nell’immagine seguente) intuitivamente ci si aspetterebbe di dover controbilanciare la massa della nostra videocamera mediante un contrappeso avente una massa identica.

[Ripresa] SimpleSteadi (by Spirit74) – Steadicam per principianti 2

Nel caso più semplice potremo allora dire che se i bracci hanno lunghezze identiche le masse appese dovranno necessariamente essere identiche anch’esse.

Infatti la formula matematica che regola il sistema è la seguente:

Pa x La = Pb x Lb

Dove le grandezze in gioco sono:

  • Pa= Peso sul piatto a (per es. Peso Videocamera)
  • Pb= Peso sul piatto b (per es. Peso Contrappeso)
  • La= Lunghezza braccio a
  • Lb= Lunghezza braccio b

Normalmente però una Steadicam non è mai composta da bracci uguali ma bensì da lunghezze differenti determinate, volta per volta, dalle diverse necessità.
Prenderemo allora in esame un sistema apparentemente più complesso ma che non deve preoccuparci.
Non sempre le bilance sono realizzate con bracci uguali ma esistono anche esempi di bilance a bracci asimmetrici, come per esempio nel caso della classica STADERA.

[Ripresa] SimpleSteadi (by Spirit74) – Steadicam per principianti 2

Anche in questo caso continua ovviamente a valere la formula matematica di prima.
Per semplicità di ragionamento prenderemo, come esempio, una bilancia avente il braccio b di lunghezza doppia rispetto al braccio a.

Faccio notare che l’unità di misura usata per esprimere la lunghezza dei bracci non ha importanza a patto che si utilizzi la stessa per entrambi.
Potremo usare sia i centimetri che i millimetri che i metri o i pollici, etc., non importa, infatti ciò che incide è la proporzione che esiste fra La ed Lb.
Tanto è vero che nell’esempio che segue non userò neppure le unità di misura ma considererò semplicemente, per comodità, che la lunghezza Lb sarà doppia rispetto a quella di La e quindi Lb = 2 x La.

Pagine: 1 2

Condividi Questo Articolo

User Profile

User Name: spirit74

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per iscriverti e restare sempre aggiornato su tutte le nostre novità è sufficiente inserire il tuo indirizzo email qui di seguito. Ti verrà inviata una mail per confermare la tua iscrizione.

Leggi l'informativa privacy


VideoMakers.net consiglia...
"Adobe After Effects CC - Il corso fondamentale"

Usa il codice promozionale specialeaftercc per applicare lo sconto del 54% sul prezzo del corso.