Ξ 224 visualizzazioni Ξ I commenti sono disabilitati

[Intervista] Adobe Creative Cloud, Punto Della Situazione

posted by VMStaff

A circa un anno di distanza dall’ultimo nostro incontro, VideoMakers.net incontra nuovamente Alberto Comper, System Engineer Senior Adobe, per fare il punto della situazione su Creative Cloud.

Videomakers.net: Salve Alberto, è passato più di un anno dalla nostra ultima intervista; era il 14 Giugno 2013, pochi giorni dal lancio delle prime release di Creative Cloud: dopo un anno e mezzo che bilancio fai?

Alberto Comper: Straordinariamente positivo: entro la fine dell’anno prevediamo di raggiungere il traguardo ambizioso dei tre milioni di utenti abbonati, un numero davvero eloquente su quanto la nuova formula di sviluppo e distribuzione della nostra tecnologia abbia incontrato i favori dei nostri utenti. Nell’ambito poi più strettamente video, ormai sono a cadenza giornaliera i casi di successo che ci riguardano. Tra questi amo citare, da buon cinefilo quale sono, l’ultimo film di David Fincher, “L’amore bugiardo”, con Ben Affleck, che vedremo nelle nostre sale entro fine anno, e che è stato montato al 100% con Premier Pro CC.

VM.net: Creative Cloud ha abituato gli utenti ad aggiornamenti più frequenti, talvolta anche particolarmente sostanziosi: che risposta c’è stata in questo senso da parte dell’utenza?

A.C.: Anche in quest’ambito i nostri clienti hanno capito che con Creative Cloud sono sempre costantemente aggiornati alle ultime versioni dei prodotti e servizi che utilizzano quotidianamente, e ne hanno apprezzato gli indubbi vantaggi in termini di produttività e competitività. In particolare il settore video è in continuo fermento (basti pensare alla crescente necessità di gestire contenuti UltraHD), e per questo motivo avere tecnologia e strumenti aggiornati in grado di gestire queste nuovi formati diventa una necessità irrinunciabile per chi opera in questo settore.

VM.net: In particolare,in merito alla release 2014 di Creative Cloud come sta rispondendo l’esigente mercato italiano? Quali le novità più apprezzate?

A.C.: L’elenco è davvero lungo, ma certamente il supporto per i nuovi formati è tra i primi della lista, senza dimenticare tutte quelle nuove funzionalità, grandi e piccole, che rappresentano nel uso quotidiano un notevole incremento di produttività.

VM.net: Com’è andato l’IBC 2014 per Adobe?

A.C.: IBC è stata l’occasione di presentare in anteprima ulteriori importanti aggiornamenti dei prodotti video, dopo quindi solo 3 mesi dal lancio della edizione 2014 di Creative Cloud, e che verranno resi disponibili per i nostri abbonati tra breve. I riscontri sono stati estremamente positivi, perché abbiamo ancora una volta dimostrato il nostro impegno costante nello sviluppo delle tecnologie disponibili in Creative Cloud.

VM.net: Adobe ha mostrato un’attenzione crescente verso i social network, il cloud ed il mobile; cosa ci riserva, a tuo avviso, il prossimo futuro nel mondo audio/video e quale sarà la prossima sfida in cui si lancerà Adobe?

A.C.: Cloud e Mobile in particolare rappresentano per noi un mezzo per permettere ai nostri utenti di accedere alle proprie risorse ovunque, in qualsiasi momento e utilizzando qualsiasi dispositivo, dando loro la massima libertĂ  creativa e produttiva. Per questo motivo siamo fortemente impegnati nello sviluppo di servizi sempre piĂą efficienti e sofisticati, come pure di applicazioni per dispositivi mobili.

VM.net: Adobe, per conto di Forrester, ha commissionato una ricerca dalla quale si evince che le aziende creative incrementano più facilmente il proprio market share e la leadership competitiva. La creatività è per le aziende, quindi, l’unica via o ve ne sono altre per superare le sfide e le difficoltà economiche cui sono chiamate a rispondere?

A.C.: Basta guardare attorno a noi per vedere che aziende di successo fanno del design e della comunicazione visiva non un aspetto secondario, bensì primario e vitale, se non addirittura fondamentale. Un’altro aspetto è certamente cavalcare, se non anticipare, quelli che sono i trend di mercato. Oggi per esempio riteniamo impensabile che non si debba contemplare contenuti video all’interno di qualsiasi progetto di comunicazione visiva, poiché il video oggi è imperante ovunque, dalla televisione ai computer collegati in rete fino ai dispositivi mobili, e la popolazione che oggi è in grado di consumarli è più vasta che mai: sarebbe un danno incalcolabile non produrre contenuti per questa immensa platea.

VM.net: Nel mercato delle app consumer, come si sta muovendo il mercato rispetto ai competitor? Mi riferisco in particolare alla famiglia Elements, il mercato è in ascesa?

A.C.: E’ un mercato importante, perché coloro che oggi utilizzano i nostri prodotti consumer saranno domani magari utilizzatori dei prodotti più professionali. Per questo motivo continuiamo a sviluppare questi strumenti, di cui proprio questa settimana abbiamo rilasciato una nuova versione.

VM.net: Una domanda piĂą di natura amministrativa che si legge sempre piĂą spesso nel nostro forum: Adobe fattura alle PIVA italiane dall’Irlanda, questo comporta per i professionisti l’obbligo del modello Intrastat, obbligo che si traduce in costi gestionali aggiuntivi e complicanze burocratiche. Cosa suggerisce Adobe ai professionisti italiani?

A.C.: Abbiamo una rete di rivenditori qualificati presso cui si può acquistare l’edizione di Creative Cloud per Team (che, per inciso, può essere acquistata anche da un singolo utente), i quali emettono all’atto dell’acquisto una regolare fattura emessa nel nostro territorio, e quindi priva dell’obbligo Intrastat.

VM.net: Sicuramente Adobe ha tante novitĂ  nel cassetto, ci puoi svelare qualcosa in esclusiva per VideoMakers.net?

A.C.: Purtroppo non posso svelare nulla di ciò che è in arrivo prossimamente, ma vi posso assicurare che “ho visto cose che voi umani non potete nemmeno immaginare” 🙂

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per iscriverti e restare sempre aggiornato su tutte le nostre novità è sufficiente inserire il tuo indirizzo email qui di seguito. Ti verrà inviata una mail per confermare la tua iscrizione.

Leggi l'informativa privacy


VideoMakers.net consiglia...
"Adobe After Effects CC - Il corso fondamentale"

Usa il codice promozionale specialeaftercc per applicare lo sconto del 54% sul prezzo del corso.